Per info e segnalazioni:
Per info e segnalazioni:
Max 2° Venerdì 14 Dicembre 2018
Per info e segnalazioni: +39 0541/787471 -
Salute 11:19 | 11/10/2018 - Rimini

Come capire e affrontare il cancro: due giorni al Touring

Un corso per capire e affrontare il cancro. A Rimini, il 13/14 ottobre (dalle 9,30 alle 18,30),  presso l'Hotel Touring  di Miramare, si svolgerà per la prima volta in Italia un corso tenuto da un medico oncologo Claudio Pagliara e dalla prima cancer coach, presente in Italia e in Europa, Mara Mussoni (nella foto). Entrambi lavorano e conoscono molto bene l’ambito oncologico, chi dalla parte del medico convenzionale e chi  dalla parte dell’ex paziente diventata poi allenatrice delle risorse delle altre persone che vivono l’esperienza del cancro.  Abbinare esperienza scientifica a quella pratica è la chiave vincente per aiutare tutti coloro che sono nel percorso e anzi tutti coloro che sono sensibili alla prevenzione.  Un'occasione unica e speciale per acquisire strumenti sia teorici che pratici per una visione olistica e un sostegno a 360 gradi della persona. “Non si può, nel 2018, ancora pensare di trovare la pillola miracolosa - dichiara la Mussoni -. La pillola serve, ma non basta. È necessario attivare un processo di consapevolezza nella persona che diventa parte integrante del proprio percorso di guarigione. Proprio per questo, la consapevolezza e la conoscenza di se stessi, sono la base per una qualità di vita migliore. Si parla sempre di prevenzione assumendo farmaci o facendo controlli, ma al tempo stesso ognuno di noi ogni giorno compie decisioni in base ai propri strumenti conoscitivi, quindi la  conoscenza e la capacità di essere resilienti anche in un momento di difficoltà sono le fondamenta per  una qualità di vita e di azione". Questi alcuni dei temi che verranno trattati durante l'evento: COME SCOPRIRE LE CAUSE DEL TUO CANCRO, COME AFFRONTARE LA DIAGNOSI E LE TERAPIE CON ATTEGGIAMENTO PROATTIVO, COME DIVENTARE “MEDICO” DI TE STESSO, COME INIZIARE O MIGLIORARE IL TUO PERCORSO DI CURA, COME COMUNICARE CON UN MALATO EVITANDO LE PAROLE “NOCIVE”.