Per info e segnalazioni:
Per info e segnalazioni:
geronimo it morrone-raffaelli-lega-ma-la-marecchiese-bonaccini-se-la-ricorda-A18007 002 Max 15° Mercoledì 28 Ottobre 2020
geronimo it morrone-raffaelli-lega-ma-la-marecchiese-bonaccini-se-la-ricorda-A18007 003 Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Politica 16:54 | 08/10/2020 - Valmarecchia

Morrone-Raffaelli (Lega): "Ma la Marecchiese Bonaccini se la ricorda?"

“Il governatore Stefano Bonaccini nel tour propagandistico in Romagna ha promesso una montagna di risorse e la realizzazione di progetti alcuni dei quali, per la verità, aspettano da anni di essere conclusi o, addirittura, iniziati. Ovviamente sarà nostra cura verificare ogni cifra citata da Bonaccini e che effettivamente quanto dichiarato si traduca in opere concrete. Tra i lavori indispensabili alle infrastrutture romagnole, il governatore ha ricordato la Sarsina-Sant’Agata Feltria, un’arteria strategica per la viabilità locale. I lavori sono iniziati, come si apprende, solo nel primo di cinque lotti. Entro il 2024 la data di fine lavori, sempre secondo le previsioni di Bonaccini, che, per onestà intellettuale, avrebbe dovuto anche ricordare che questo progetto è frutto di una battaglia storica della Lega locale. Ma c’è un altro particolare che preoccupa. Il Governatore non ha citato, contestualmente, la ‘Marecchiese’ che, se non interessa direttamente Sant’Agata Feltria, è comunque l’unica via di comunicazione per almeno sei dei sette comuni della Valmarecchia, assolvendo la duplice funzione di collegamento tra l’alta Valmarecchia, la costa e le grandi arterie autostradali e tra Rimini e Sansepolcro. Un’arteria di importanza vitale anche per i nuovi insediamenti industriali in alta valle, che aspetta da oltre un trentennio di essere riqualificata e messa in sicurezza. La Regione, quindi, insieme a Province e Comuni, dovrebbe non solo avere una visione d’insieme del territorio, in questo caso della Valmarecchia, ma anche dare precise indicazioni alla popolazione interessata”.

Così in una nota i parlamentar della Lega, Jacopo Morrone e Elena Raffaelli.