Per info e segnalazioni:
Max 26° Lunedì 17 Giugno 2019
Per info e segnalazioni:
Per info e segnalazioni: +39 0541/787471 -
Opinioni 14:08 | 19/04/2019 - Rimini

Bertozzi (Pd): “Commercio, alfabetizzazione digitale priorità d'investimento”

"Dieci giorni fa - scrive il consigliere comunale del Pd Simone Bertozzi, riferendosi al'interrogazione da egli stesso presentata sull'argomento commercio - l'assessore Sadegholvaad ha illustrato in conferenza stampa un nuovo pacchetto di misure a sostegno delle attività commerciali, tra cui il rimborso (totale o parziale) dell'Imu ai proprietari di immobili che decideranno di ritoccare al ribasso i contratti di locazione. Un intervento intelligente e mirato per quello che è un problema reale, non solo riminese, ma che non può diventare l'unico alibi di una crisi troppo spesso equiparata alla nuvoletta di fantozziana memoria che arriva, passa e, chissà, magari tra qualche anno tornerà il sereno. Quella che sta vivendo il nostro commercio al dettaglio - prosegue Bertozzi - non è solo una crisi di natura economica, ma una vera e propria rivoluzione globale dei consumi, della modalità di acquisto dei consumatori, della distribuzione e quindi del mercato. Si fa un gran parlare, soprattutto in questi mesi di campagne elettorali sui territori, di sgravi fiscali alle imprese, di aiuti economici, di incentivi, senza mai responsabilizzare la nostra rete imprenditoriale. Il fatturato, le marginalità, gli utili si fanno con iniziative attive e non con contributi e sgravi. Questi ultimi liberano risorse ma, senza investimenti mirati, non le producono. Occorre attivarsi per iniziative collettive in linea con la tendenza del mercato. I nostri imprenditori, come sottolineato qualche giorno fa su Icaro anche dal direttore di Cna Davide Ortalli, devono inevitabilmente evolversi. Il nodo della formazione, al pari di altre tematiche come l'accessibilità dei centri storici, diventa oggi fondamentale. L'amministrazione deve a mio avviso investire, o quanto meno sollecitare (in collaborazione con le associazioni di categoria) l'alfabetizzazione digitale dei commercianti che rischiano di essere travolti da una rivoluzione che andrebbe invece cavalcata e sfruttata a proprio favore. Pretendere di fare marketing (o in alcuni casi addirittura di non farlo) con gli strumenti di vent'anni fa - conclude il consigliere di maggioranza - equivale a voler attraversare l'Oceano a bordo di una zattera. Insomma, è necessario un vero e proprio upgrade per la sopravvivenza. Altrimenti non basteranno tutti i parcheggi del mondo (o la chiusura dei centri commerciali) per evitare la desertificazione dei nostri centri storici. In gioco, oltre ai posti di lavoro, c'è la funzione sociale e di relazione svolta dal commercio locale che rappresenta un valore inestimabile per l'intera comunità riminese".