Per info e segnalazioni:
Per info e segnalazioni:
Max 3° Venerdì 14 Dicembre 2018
Per info e segnalazioni: +39 0541/787471 -
Spettacolo 15:55 | 17/11/2018 - Romagna

L'Orchestra Casadei fa 90, festa grande a Ravenna

90 anni dalla nascita dell’Orchestra Casadei. 90 anni dalle prime session di Secondo Casadei, l’autore di un classico senza tempo come ‘Romagna Mia’, quando nelle aie la musica mitteleuropea, il valzer, la polca, si mescolavano con le tradizioni contadine romagnole. 90 anni dalla definizione di un suono che oggi definiremmo ‘world’ e che, allora, era, semplicemente, espressione di un desiderio. Quello di danzare, quello di riscoprire il piacere del tempo libero, della festa, come esperienze non più elitarie, ma popolari. Una piccola rivoluzione sociale la sua, oltre che musicale, che le Edizioni Casadei Sonora della figlia Riccarda e della sua famiglia
(che con passione e rigore ne conservano l’archivio, divulgandolo) , celebrano con un grande appuntamento là dove tutto è nato. In Romagna, naturalmente. Il 19 novembre alla Ca'del Ballo (ex Ca' del Liscio) di Ravenna, ci sarà la serata ‘Secondo...un pezzo da 90!’, una lunga festa alla quale parteciperanno i musicisti ed i solisti di tutte le orchestre che tengono viva la memoria di Secondo Casadei, rinnovandone l’arte di volta in volta. Organizzatori dell’evento “Club Secondo Casadei”, “Ente tutela Folklore e Tradizioni di Romagna”, “Gruppo Folcloristico Italiano alla Casadei”, MEI (Meeting delle etichette indipendenti)
Sul palco, l’Orchestra “La Storia di Romagna”, che aprirà la serata, seguita da oltre 50 ospiti, ognuno con un frammento di questa avventura musicale, che, lungi dall’essere solo un fatto museale o di revival, influenza il suono contemporaneo. Così, nella lunga lista di musicisti in programma, ci sono Moreno ‘Il Biondo’ Conficconi e Mauro Ferrara, adesso impegnati nell’esperienza del ‘punk da balera’ di Extraliscio. In programma anche l’esibizione dell’Orchestrina di Molto Agevole, band formata da uno degli artisti più rappresentativi della nuova musica italiana, Enrico Gabrielli, componente degli Afterhours, fondatore dei Calibro 35, chitarrista del gruppo di Pj Harvey. Uno sperimentatore che ha trovato nel liscio romagnolo quella incredibile ricchezza di suggestioni che ha poi dato vita ai suoi lavori.  Prevista anche l’esibizione delle scuole di ballo romagnole in medley di valzer, polca e mazurca.