Per info e segnalazioni:
geronimo it bilancio-partecipativo-ecco-le-proposte-dei-cittadini-A35392 003 Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Cronaca 18:53 | 24/11/2022 - Cattolica

Bilancio partecipativo: ecco le proposte dei cittadini

Hanno risposto presente i cittadini di Cattolica all’invito dell’Amministrazione di presentare proposte per la città da realizzare tramite il percorso del bilancio partecipativo. “Un ottimo strumento di democrazia diretta, di ascolto, relazione e comunicazione, capace di indirizzare le scelte di governo del territorio. Abbiamo creduto sin dall’inizio nella sua attuazione – spiega l’Assessore alla Partecipazione, Federico Vaccarini -  e siamo soddisfatti delle proposte pervenute, molte idee concrete, che rappresentano pienamente le esigenze della città e che saremo doppiamente felici di realizzare attraverso una larga partecipazione della comunità". L'Amministrazione ha stabilito, infatti, che le risorse economiche destinate alla procedura ammontassero a 40mila euro. Ogni singola proposta presentata doveva rientrare in un costo massimo di 10mila euro.

LE PROPOSTE AMMESSE. Sono state 11 le proposte progettuali pervenute dai cittadini entro la data dello scorso 18 novembre. Di queste, tre idee sono state escluse dalla riunione della commissione su fattibilità e ammissibilità poiché non presentavano la stima dei costi richiesta o perché presentava un numero non sufficiente di firme di residenti di Cattolica.

Di seguito le proposte ammesse e che andranno a votazione secondo l’ordine di presentazione:

“Area per ginnastica a corpo libero al Parco della Pace”. La finalità della proposta è di installare al Parco della Pace una struttura per l’allenamento all’aperto. L’obiettivo dell’area fitness è di fornire una soluzione professionale adatta ad atleti ed atlete esperti ed al tempo stesso pratica, versatile e sicura per chiunque voglia effettuare attività fisica all’aperto.

“Esercizio verde”. L’idea progettuale intende migliorare la vivibilità del Parco della Pace attraverso un miglior uso degli spazi del verde pubblico. Si propone l’acquisto e messa in opera di una struttura per attività sportive all’aperto

“Installazione manufatto in legno nel ciclodromo Volturno Boga”. Il manufatto in legno, da 4 metri per 3,50, consentirebbe di avere un ricovero sul posto per le biciclette e parte del materiale e delle attrezzature utili ad allestire i percorsi per l’attività sportiva.

“Restyling Parco Robinson”. La proposta intende riqualificare e rendere fruibile l’attuale pista di pattinaggio che verrebbe trasformata in campetto polivalente da basket e calcetto. Verrebbero, inoltre, rese più gradevoli l’agorà presente ed il muretto di ingresso tramite la realizzazione di disegni a tema ecologia realizzati da bambini, ragazzi ed adulti.

“Percorso salute”. Viene proposta l’installazione, in zona Parco Le Querce, di attrezzature per il fitness ad uso pubblico, finalizzate a sollecitare e sviluppare attività fisica all’aperto per i cittadini di ogni età.

“Festival di rigenerazione urbana”. La proposta, in collaborazione con l’Associazione Piazza Grande Aps, intende promuovere un festival di arte pubblica al Parco Malvin Jones con musica, arte, cibo e rigenerazione urbana di spazi pubblici  della città con particolare focus sulle generazioni più giovani.

“Ascensore disabili per ULDB Italia”. La proposta prevede l’acquisto di un piccolo ascensore per la nautica da installarsi sull’imbarcazione ULDB ITALIA per consentire l’accesso sottocoperta in totale autonomia a diversamente abili in carrozzina. Sottocoperta trovano posto 12 posti letto, di cui 4 appositamente studiati per diversamente abili, cucina, living e bagno completamente accessibili.

“Nuove panchine in via Matteotti”. Viene proposta l’installazione di nuove panchine al posto di quelle presenti per rendere la via più accogliente e farla divenire una vera e propria “Via dell’Amore”. Le panchine, infatti, sarebbero di colore rosso col duplice scopo di richiamare ai sentimenti più nobili ed al tempo stesso sensibilizzare sull’importante tema della violenza contro le donne.

QUANDO E COME SI VOTA.  Le idee risultate ammissibili vengono poste a votazione della comunità nelle giornate del 28 e 29 novembre. Il seggio sarà predisposto al piano terra di Palazzo Mancini, debitamente indicato, e rimarrà aperto dalle ore 8,30 alle 14,00. Potranno votare i cittadini residenti dai 16 anni (già compiuti alla data della consultazione) in su. È necessario esibire un documento di identità in corso di validità. Ciascun avente diritto potrà votare, tra quelle inserite nella scheda di voto, un numero massimo di tre proposte, assegnando  a ciascuna un punteggio, da 1 a 3, in base all'importanza che attribuisce; il punteggio pari a 3 identifica la proposta ritenuta più importante dall’avente diritto tra le tre scelte; il punteggio 2 identifica la proposta ritenuta mediamente importante; il punteggio 1 identifica la proposta ritenuta meno importante.

Le quattro proposte che avranno riscontrato un punteggio complessivo più alto saranno recepite dalla Giunta nell’elaborazione del bilancio di previsione del Comune per l’anno 2023, garantendo l’attuazione dei progetti fino all’esaurimento delle risorse stanziate.

(Per ulteriori dettagli si rimanda al link del regolamento: https://bit.ly/3U06myH)

Per informazioni è possibile contattare l'Ufficio Partecipazione alla mail partecipazione@cattolica.net o al numero di telefono 0541.966513 (dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13,30)