Per info e segnalazioni:
geronimo it il-pomeriggio-di-sanguele-reazioni-di-start-holacheck-e-sindacati-di-categoria-A26633 003 Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Cronaca 12:30 | 12/09/2021 - Rimini

Il pomeriggio di sangue/Le reazioni di Start, Holacheck e sindacati di categoria

Le reazioni al fatto di sangue di ieri pomeriggio a Rimini sono tantissime, accentuate quelle di carattere politico visto che tra un mese si vota. Ma andiamo con ordine.

START ROMAGNA “Start Romagna è scossa per quanto accaduto nel tardo pomeriggio sulla linea 11 in zona Miramare. L’aggressione avvenuta verso due dipendenti della ditta Holacheck, che fornisce il servizio di controlleria sui bus di tutta la Romagna, è un fatto gravissimo e senza precedenti. Il presidente di Start Romagna Roberto Sacchetti esprime a nome della società la solidarietà alle persone coinvolte augurando una rapida guarigione. Un ringraziamento alle forze dell’ordine che hanno agito in maniera tempestiva procedendo all’arresto dell’aggressore. Le immagini del circuito di sicurezza saranno rese disponibili alle forze dell’ordine per verificare quanto accaduto e perseguire chi s’è reso protagonista di un gesto di tale violenza.”

HOLACHECK “L’azienda Holacheck, specializzata nella fornitura di servizi alle aziende del trasporto di persone, è vicina ad Elisa e Daniela, coinvolte nella scioccante aggressione sul bus in servizio a Rimini sabato pomeriggio. Ci associamo alla solidarietà espressa da Start Romagna e al ringraziamento alle forze dell’ordine per il tempestivo intervento. Il servizio di controlleria è per sua natura generatore di un dialogo con i clienti, talvolta anche alterato, ma quanto accaduto è trasceso in fatti intollerabili che hanno coinvolto altre persone e anche un bambino. Speriamo davvero che per tutti si risolva al meglio e in breve tempo”.

I SINDACATI “Siamo sgomenti per quanto accaduto sabato sera sulla linea 11 e in zona Miramare dove un uomo ha aggredito e ferito 5 persone. Il primo pensiero va al bambino di 6 anni colpito gravemente. Si tratta di un’aggressione che non ha precedenti e per la quale manifestiamo la nostra vicinanza e il nostro augurio alla famiglia perché il piccolo possa essere dichiarato al più presto fuori pericolo. Solidarietà anche nei confronti degli altri feriti, dei cittadini inermi e delle due lavoratrici dipendenti della ditta HolachecK che sul mezzo di Start stavano svolgendo il loro lavoro di controllo. Ancora una volta ci troviamo di fronte ad un episodio di violenza ai danni di lavoratori, aggressioni personali e danneggiamenti ai mezzi che si susseguono prendendo di mira il trasporto pubblico e mettendo a repentaglio la sicurezza di chi lavora e degli utenti. Come garantire maggiore sicurezza agli autisti, al personale di controllo e agli utenti è un tema sul quale siamo impegnati da tempo. Non è ammissibile che conducenti e controllori subiscano costantemente minacce e aggressioni fisiche e verbali che minano la loro salute sia fisica che psichica.  Chiediamo che venga convocata urgentemente una riunione dal Prefetto di Rimini alla presenza della Provincia, di Start Romagna e delle sigle sindacali CGIL CISL UIL di categoria per affrontare il tema della gestione dell’ordine pubblico sui mezzi di trasporto”.