Per info e segnalazioni:
Per info e segnalazioni:
geronimo it la-tosi-al-g20-s-sicurezza-tema-fondamentale-per-lo-status-di-citt-balneare-A17782 002 Max 19° Giovedì 22 Ottobre 2020
geronimo it la-tosi-al-g20-s-sicurezza-tema-fondamentale-per-lo-status-di-citt-balneare-A17782 003 Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Cronaca 16:35 | 30/09/2020 - Riccione

La Tosi al G20 S: "Sicurezza tema fondamentale per lo status di città balneare"

"L'apprezzamento della cancelliera Merkel che ha riconosciuto l'Italia paese non a rischio dove si può fare turismo, ci rende fiduciosi. Non è un mistero che i turisti tedeschi siano tradizionalmente importanti per la Romagna e quindi per Riccione. Chissà, magari anche l'impegno profuso dal presidente Bonaccini, quest'estate in Germania per promuovere il nostro territorio, ha dato buoni frutti. Ora, però ci attende la sfida della stagione invernale e del Natale, che sarà il vero banco di prova. Ottime le manifestazioni sportive su cui si sta puntando, ma ora dobbiamo confrontarci in una prospettiva di lungo termine che consideri tutto anche le infrastrutture e la tutela del litorale". Così il sindaco di Riccione, Renata Tosi, a Vieste questo pomeriggio al G20 S, il summit delle località balneari italiane con maggior afflusso turistico in collaborazione con ENIT Agenzia Nazionale per il Turismo. "Il G20 si è concluso con la richiesta condivisa dai sindaci della maggiori località balneari - ha aggiunto il sindaco di Riccione - del riconoscimento da parte del governo dello status di città balneare. Per noi questo significa veder riconosciuto il nostro diritto, di Riccione come città balneare, alla sicurezza. La sicurezza, per una comunità che subisce dall'inverno all'estate una radicale trasformazione, vuol dire vedersi inviati ogni anno, in automatismo e senza il bisogno di svariate e reiterate richieste, l'invio dei rinforzi per le Forze dell'Ordine. La sicurezza è quel diritto fondamentale che lo Stato deve garantire ai cittadini sempre, sia che si trovino nella propria città, sia che siano in vacanza".