Per info e segnalazioni:
Per info e segnalazioni:
Max 19° Mercoledì 22 Maggio 2019
Per info e segnalazioni: +39 0541/787471 -
Opinioni 16:15 | 14/05/2019 - Riccione

Da CanapaHouse lettera al ministro Salvini: "Atteggiamento anti impresa"

Caro Ministro Matteo Salvini,

la ringraziamo per l’interesse che sta dimostrando sulla canapa in questi giorni, ma sinceramente non capiamo l’atteggiamento anti impresa che palesa dietro questa sua battaglia personale.

Perché di questo si tratta: di imprese, quelle che le Istituzioni che Lei rappresenta dovrebbero tutelare, promuovere e sostenere. Lei è il Ministro dell’Interno, quindi dovrebbe conoscere meglio di altri le Leggi che regolamentano la nostra società italiana e in base a queste leggi anche noi, come tanti altri, abbiamo deciso di intraprendere la nostra impresa. Proprio per questo siamo i primi a chiedere il rispetto delle regole e delle leggi, chiedendo allo Stato di combattere chi agisce al di fuori delle stesse, ma anche che i rappresentanti dello Stato non si pongano “al di sopra” le leggi vigenti.

Purtroppo le piccole imprese come la nostra lottano ogni giorno per sopravvivere, investendo e rischiando, e non hanno tempo anche per difendersi da certi attacchi sconsiderati che rischiano solo di confondere i nostri concittadini, portando discredito a delle attività economiche sane e spesso molto innovative.

Siamo certi che questo suo impeto nel contrastare l’illegalità nel settore della “cannabis light”, che comunque è un settore regolamentato e la produzione della stessa è legale come la produzione di carciofi o meloni, sia almeno uguale all’impegno che Lei mette nel contrastare il narcotraffico, quello vero e illegale. Quello che perde terreno ogni giorno, ad ogni Paese civile che legalizza produzioni e vendite. Quello stesso narcotraffico che si sfrega le mani ogni volta che legge notizie e annunci come il Suo di questi giorni.

CanapaHouse Riccione