Per info e segnalazioni:
geronimo it nemmeno-una-delibera-nazionale-mette-daccordo-le-due-anime-in-guerra-del-pd-A24517 003 Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Politica 19:25 | 15/06/2021 - Rimini

Nemmeno una delibera nazionale mette d'accordo le due anime in guerra del Pd

Ora lo scontro è anche sull’interpretazione della delibera della Commissione Nazionale di Garanzia del Pd. Stamattina Melucci e la Valentini hanno dato notizia dell’accoglimento dei loro ricorsi contro l’allargamento del numero della Direzione comunale Pd chiamata a decidere chi e come sarà il candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative. Sembrava tutto chiaro ma poche ore dopo il segretario provinciale del Pd ha fatto sapere (non a tutti ed in maniera alquanto anomala visto che, per esempio, alla nostra redazione non è pervenuto alcunché da parte dello stesso Sacchetti) che da parte di chi aveva espresso giudizi c’erano errori nell’interpretare quella delibera che secondo lui non modificava lo status quo di quanto già deciso. Controreplica di Melucci che, inviando la lunghissima delibera della Commissione nazionale di Garanzia del Pd non ammette false interpretazioni.

Di queste cose Melucci e Sacchetti avrebbero potuto parlarne al telefono o nelle sedi più opportune e forse si sarebbero anche chiariti. Vedremo il 19 in direzione quello che succederà. Ciò che appare all’esterno, invece, è un senso di disorientamento che si riflette nell’elettorato. Diatribe interne al Pd clamorose che fanno presagire un futuro poco roseo: chi la spunterà tra la Petitti e Sadegholvaad otterrà i voti dello/a sconfitto/a? Stando ai commenti, ai botta e risposta e alla confusione interna al partito parrebbe proprio di no. Ma non essendo maghi potremmo sbagliare. Chi vivrà, vedrà.