Per info e segnalazioni:
Per info e segnalazioni:
geronimo it rinvio-sullok-al-bilancio-pecci-i-giochini-non-sono-serviti-a-nulla-A14610 002 Max 26° Sabato 04 Luglio 2020
geronimo it rinvio-sullok-al-bilancio-pecci-i-giochini-non-sono-serviti-a-nulla-A14610 003 Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Politica 14:07 | 12/06/2020 - Rimini

Rinvio sull'ok al Bilancio. Pecci: "I giochini non sono serviti a nulla"

Il consiglio comunale di ieri, appositamente convocato, ha rinviato, su richiesta della Lega e dell’opposizione unita, l’approvazione del bilancio comunale perché la documentazione allegata al bilancio non era esaustiva.

La delibera per l’approvazione del bilancio è stata presentata dall’assessore Brasini che ha rassicurato l’assemblea sulla modifica del parere dei Revisori dei Conti che da “non favorevole” è diventato “favorevole”.

"Gli approfondimenti richiesti del Capogruppo della Lega al Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti - si legge in una nota - sulle ragioni della revisione del parere, da negativo a positivo, hanno disvelato un comportamento della Giunta discutibile e non trasparente dato che la documentazione non è stata depositata nei termini previsti dal Regolamento e quindi sconosciuta a tutti i consiglieri. Il Capogruppo della Lega, intervenuto nel dibattito, ha chiesto il rinvio della delibera perché la Relazione agli atti dei Revisori che era di sostanziale “bocciatura” del bilancio perché evidenziava: una “amministrazione non trasparente”, che “non rispondeva” alle richieste di chiarimenti, che usava “tecniche contabili non conformi alla legge” ed “ignorava quanto evidenziato dal Collegio”. In particolare citava la “inerzia da parte di alcuni organi di revisione degli enti strumentali e delle società controllate partecipate”. Ancora il Collegio evidenziava “che i dichiarativi inviati”, dal Comune all’Agenzia delle Entrate, risultavano erano regolarmente firmati, ma “Il Presidente del Collegio non ha mai firmato la suddetta dichiarazione, anche di questo grave fatto, se confermato, si provvederà ad informare gli enti preposti nonché ad assumere tutte le iniziative legali a tutela del Presidente del Collegio”. Durante il dibattito in Consiglio è emerso, invece, che, nelle more del deposito degli atti, sarebbe intervenuta una delibera di Giunta, sconosciuta a tutti i Consiglieri, che avrebbe indotto il Collegio dei Revisori a modificare il parere. Ora anche se tale delibera di Giunta risultasse regolarmente adottata rimarrebbero sospesi tutti gli altri problemi sulla trasparenza di cui nessuno è stato “capace” di fornire i chiarimenti. L’opposizione attenta e compatta ha “stoppato” e reagito duramente ad un comportamento poco trasparente dell’Amministrazione ed ha convinto la maggioranza al rinvio per valutare i documenti di un bilancio che presenta ancora diverse criticità che potrebbero mettere a rischio l'equilibrio finanziario dell'ente".