Per info e segnalazioni:
geronimo it tre-iniziative-a-verucchio-per-la-giornata-nazionale-degli-alberi-A28128 003 Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Green 17:05 | 19/11/2021 - Valmarecchia

Tre iniziative a Verucchio per la Giornata Nazionale degli alberi

Domenica 21 novembre si celebra la Giornata Nazionale degli Alberi, istituita nel 2013 per diffondere il rispetto e l'amore per la natura e per la difesa degli alberi. “L'obiettivo della ricorrenza è quello di valorizzare l'importanza del patrimonio arboreo e di ricordare il ruolo fondamentale ricoperto da boschi e foreste, oltre a promuove l'impegno a ridurre le emissioni e il rischio idrogeologico” ricorda l’assessora all’ambiente e ai servizi scolastici Sabrina Cenni, anticipando le iniziative in calendario sul territorio verucchiese.

La prima riguarda i giovani studenti. Rispondendo presente a una proposta del referente di Legambiente Valmarecchia Massimiliano Ugolini, gli alunni di quattro seconde della scuola ‘Gianni Rodari’ di Villa Verucchio lunedì 22 fra le 11 e le 13 si alterneranno mezzora a classe a piantumare due alberelli forniti appunto da Legambiente e al gioco di simulazione “Facciamo come gli alberi” nel giardino antistante alla II A e alla II B alla presenza di un componente dei Ci.Vi.Vo. Area verde in cui martedì anche i Carabinieri Forestali faranno a loro volta una successiva piantumazione insieme ai piccoli alunni della Primaria nell’ambito di un progetto nazionale ribattezzato ‘Un albero per il futuro’ che si propone di realizzare un grande bosco diffuso.

“Alcuni cittadini hanno fatto richiesta di poter piantare degli alberi domenica, il giorno della Festa vera e propria, e abbiamo messo a loro disposizione quelli che abbiamo in magazzino. Nel frattempo ne abbiamo ordinati oltre 100 di nuovi dal Vivaio Regionale e nei primi giorni di dicembre pianteremo il tradizionale ‘Albero per i nuovi nati’ nel corso del 2020 nell’area verde di via Shakespeare” continua Cenni:  “Speriamo in questa occasione di poter farlo anche alla presenza degli alunni delle scuole dopo le limitazioni figlie della pandemia che ci hanno impedito di svolgere la tradizionale iniziativa in presenza lo scorso anno”.