Per info e segnalazioni:
geronimo it rissa-in-piazza-ganganelli-vicario-fi-contro-i-consiglieri-della-lega-A20381 002 Max 6° Lunedì 25 Gennaio 2021
geronimo it rissa-in-piazza-ganganelli-vicario-fi-contro-i-consiglieri-della-lega-A20381 003 Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Politica 15:34 | 11/01/2021 - Santarcangelo

Rissa in piazza Ganganelli: Vicario (FI) contro i consiglieri della Lega

Ecco la prova provata di come un fatto, spiacevole e preoccupante, di cronaca si possa trasformare in uno scontro politico. Non tra opposte fazioni, si badi bene, bensì nella stessa area (almeno in teoria) che Forza Italia e Lega dovrebbero condividere. Ma da tempo a Santarcangelo il centrodestra raccoglie i cocci di quello che ha rotto fin dai tempi della candidatura a sindaco di Samorani. 

"Prendere le distanze dall'attacco, questa volta ingiustificato, di un consigliere di minoranza al Sindaco (la quale non mi pare abbia colpevolizzato i cittadini e le attività) e alla sua giunta per non aver messo in atto le opportune misure di contrasto alla diffusione del virus nella nostra città è un atto doveroso per chi rappresenta sì l'opposizione (e non la minoranza) ma non fa ostruzionismo sterile". Attacca così il commissario locale di Forza Italia Walter Vicario (nella foto) che mette al centro delle critiche, anche se fa esplicitamente nomi, le dichiarazioni rese da Marco Fiori e da Gabriele Stanchini esponenti leghisti in Consiglio comunale.

"Non è ammissibile - prosegue Vicario - l'affermazione che fa il consigliere della Lega nel suo post sul mancato rispetto delle regole nei locali: gli esercizi commerciali e i pubblici esercizi sono stati sin dall'inizio della pandemia i più colpiti e sottoposti a misure per garantire quel poco di apertura che è stato loro concesso, nonché i più vessati dai controlli delle forze dell'ordine proprio sul rispetto delle regole stesse. Forse sfugge al consigliere quanti investimenti sono stati sostenuti dalle attività proprio per adeguarsi ai dettami dei vari Dpcm per il contenimento della diffusione del virus. L'aumento dei contagi non è certo imputabile agli assembramenti nei locali visto che sono mesi che le aperture al pubblico sono limitate a poche giornate e ad orari ridotti; la maggioranza degli esercenti ha dovuto convertire gran parte del proprio lavoro in modalità delivery non senza difficoltà organizzative ed economiche. Non è altresì condivisibile la definizione di "Bambocci" riferita, sempre dallo stesso consigliere in un altro post, a dei ragazzi che evidentemente vivono un disagio in questa grave situazione e che hanno evidentemente bisogno di aiuto! Piuttosto si evidenziano sempre più bambocci con (ahimè) incarichi pubblici e politici! Resta il fatto che il rispetto delle regole dovrebbe essere insito nel senso civico delle persone e non frutto della paura di incorrere in una sanzione".

"Leggo anche - prosegue Vicario - di un altro consigliere ahimè sempre della minoranza (Lega) che risvegliandosi anch'esso ogni tanto dal "lokdown politico della minoranza" insiste sulla richiesta di una terza commissione sulla sicurezza! Poiché pare che i due consiglieri dello stesso schieramento non comunichino tra loro, lo ribadisco ancora una volta, ovvero che: BASTEREBBE FARE SEMPLICE RICHIESTA DI INSERIRE UN TAVOLO SICUREZZA NELLA PRIMA COMMISSIONE! COSA GIÀ FATTA DAL SOTTOSCRITTO NELLA PRECEDENTE LEGISLATURA! OGGI SI SAREBBE GIÀ DA MESI AL TAVOLO SICUREZZA INVECE NULLA! Mi dispiace ripeterlo ma così facendo si sta solo perdendo tempo!"