Per info e segnalazioni:
geronimo it risse-e-scontri-brandi-fdi-e-le-colpe-dellamministrazione-comunale-A23625 003 Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Politica 12:02 | 11/05/2021 - Rimini

Risse e scontri: Brandi (FdI) e le colpe dell'Amministrazione comunale

A seguito dell'intervento del Questore Francesco De Cicco, dopo gli scontri avvenuti negli ultimi giorni e a seguito delle proteste dei commercianti ed imprenditori della zona, il portavoce provinciale di Fratelli d'Italia Federico Brandi incalza sulla situazione venutasi a creare: “Abbiamo letto con piacere le parole del Questore De Cicco in merito ai recenti avvenimenti, parole che rassicurano i tanti imprenditori che da tempo denunciano i gravi fatti e che per tanto tempo sono rimasti inascoltati ma al tempo stesso – aggiunge Brandi – sembrano una richiesta di aiuto. Ed è proprio a seguito delle dichiarazioni del Questore che è necessario che la politica e soprattutto l'Amministrazione si interroghino.”

“Se la difficoltà, come ben esplicato dal Questore, sta nel gestire l'alto numero di persone che frequentano questi siti occorre dare maggiori opportunità agli imprenditori di lavorare con la consumazione al tavolo attraverso una seria regolamentazione dei dehors a disposizione. L'ultimo DPCM, è bene ricordarlo, vieta l'asporto, e la consumazione sul posto, per i bar e per tutti gli altri esercizi commerciali della stessa tipologia del codice Ateco 56.3, dopo le ore 18. Per quale motivo si continua a dare la possibilità di ordinare e consumare nelle zone adiacenti alle attività quando tutto ciò è vietato? Perché, oltre a sensibilizzare i clienti, non si colpiscono le attività che fortemente trasgrediscono a questi divieti? A rimetterci poi sono tutti coloro che operano legalmente e che hanno dovuto adeguarsi alle nuove disposizioni ministeriali, l'Amministrazione non può scaricare questi problemi su Forze dell'Ordine ed imprenditori.”

“Ancora una volta il Sindaco Gnassi, nonostante abbia finalmente alzato la voce, fa da scudo all'Assessore alla Sicurezza Sadegholvaad che in 3 giorni non è riuscito a spendere una sola parola in merito – accusa Brandi – ma al tempo stesso lo abbiamo visto tutti farsi riprendere in un comizio durante l'apertura di un noto locale di Marina Centro – prosegue Brandi – Pensavo che l'Assessore, sentendosi chiamato da me in causa, prendesse posizione su ciò che è avvenuto e invece, anche questa volta, non è pervenuto. Sono ore decisive in casa del PD per la scelta del candidato a sindaco però l'Assessore dovrebbe tenere bene a mente che non ha ancora finito di svolgere il suo ruolo, prima di fare campagna elettorale si preoccupasse di adempiere ai suoi doveri da Assessore, sennò si dimetta pure.”