Per info e segnalazioni:
Per info e segnalazioni:
Max 10° Domenica 15 Dicembre 2019
Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Salute 14:05 | 14/11/2019 - Dal Mondo

L'abuso di cannabis aumenta i problemi del cuore già in giovane età

Studi condotti su larga scala dimostrano come la cannabis può mettere in difficoltà il cuore già in giovane età aumentando l’incidenza di aritmie cardiache e persino il rischio di ictus. L’abuso, come per il vino e il tabacco, ha conseguenze dannose per la nostra salute. Chi assume spesso cannabis ha il rischio di aritmie pericolose superiore al 50 % rispetto a chi non la fuma. Anche ai pazienti ricoverati in ospedale per aritmie di varia natura bisognerebbe sempre chiedere se fanno uso di cannabis perché potrebbe avere innescato l’aritmia. In uno studio è stato esaminato un campione di 43mila persone tra i 18 e i 44 anni fra cui chi aveva usato cannabis per più di 10 volte al mese aveva la pressione sanguigna più alta e tale da far crescere di 2, 5 volte il rischio di ictus in giovane età. Lo stesso aumenta di 3 volte in chi fuma in contemporanea sigarette o sigarette elettroniche. Soprattutto i giovani, grandi utilizzatori di cannabis e sigarette, dovrebbero avere la consapevolezza di andare incontro a danni cardiovascolari in misura molto aumentata.

dott. Alessandro Bovicelli