Per info e segnalazioni:
Per info e segnalazioni:
Max 9° Martedì 19 Novembre 2019
Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Cronaca 14:30 | 19/10/2019 - Bellaria Igea Marina

Campo sportivo, area cani e telecamere al Parco del Comune

Comincerà presto, per essere ultimato entro fine anno, un importante intervento che interesserà il Parco Giovanni Paolo II. Conosciuta anche come il “Parco del Comune”, vista la prossimità del municipio di Bellaria Igea Marina, questa grande area verde del centro cittadino sarà riqualificata con la creazione di un campo sportivo polifunzionale e di un’area sgambamento cani, il tutto corredato da sistema di videosorveglianza.

L’obiettivo dei lavori”, spiega il Sindaco Filippo Giorgetti, “è quello di migliorare ulteriormente la vivibilità, la fruibilità ed anche la sicurezza della zona, tenendo conto”, aggiunge, “che questo polmone verde del centro di Bellaria Igea Marina è molto frequentato da giovanissimi, famiglie, mamme con bambini e padroni in compagnia dei propri cani. Avevamo annunciato la creazione di zone come questa, i cosiddetti “playground”, già in sede di campagna elettorale”, sottolinea poi il Sindaco, “raccogliendo apprezzamento da parte di tanti genitori: sono quindi felice che a qualche mese dal nostro insediamento, una di queste strutture possa già essere realtà.

La nuova area sportiva polifunzionale sarà realizzata con materiali ecocompatibili, avrà dimensioni di 26 per 13 metri ed accoglierà un campo da calcio a 5 e da basket, tracciati sulla stessa superficie; uno spazio in cui è intenzione dell’Amministrazione anche organizzare attività interculturali e di animazione. A questo, si unirà come detto la creazione di un’area sgambamento per cani – in corrispondenza della piccola pineta proprio di fianco alla residenza comunale - regolarmente perimetrata e dotata di un  cancello carrabile. Completerà la riqualificazione, una sistemazione generale degli arredi e dei viali, nonché l’installazione di due telecamere di sicurezza con sistema di registrazione; l’intervento nel suo complesso rientra in un progetto da 100.000 euro totali cofinanziati dalla Regione, il quale prevede anche la pubblicazione di un volume dedicato alla sicurezza urbana e alle buone pratiche locali di prevenzione sul tema.