Per info e segnalazioni:
geronimo it marcello-ricollocare-il-parco-delle-crocerossine-e-recuperare-il-cippo-donato-A23673 003 Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Cronaca 10:20 | 13/05/2021 - Rimini

Marcello: "Ricollocare il Parco delle Crocerossine e recuperare il Cippo donato"

Le sue battaglie per il ripristino del decoro cittadino sono solo una parte del suo impegno politico. Nicola Marcello, consigliere comunale di Fratelli d’Italia, ha presentato un’interrogazione in Consiglio comunale all’attenzione del sindaco Gnassi avente per tema il parco delle Crocerossine di via Cuneo. "A seguito di una mia interrogazione nel tentativo di emulare altre Città italiane, con un iter anche abbastanza celere e nel “solco della toponomastica femminile” - ricorda Marcello - in data 28 giugno 2014 veniva inaugurato nella zona del 4° PEEP Marecchiese in via Cuneo “il Parco delle Crocerossine” . Certamente si trattò di un riconoscimento della Città di Rimini all’attività benemerita del Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa che da tanto operano sul territorio nazionale ed estero a favore dei più deboli con attività sia di terra che anche in volo a bordo di velivoli del Soccorso Aereo. Durante la cerimonia al centro del Parco di via Cuneo venne scoperto un “semplice cippo” come fu definito dagli autori realizzato in pietra e su cui sormontava un velo simbolico in rame ed ottone. Tale opera, offerta dal marito di una responsabile delle Crocerossine, fu ideata dall’architetto Pierluigi Foschi di Rimini e realizzato dallo scultore Corsucci. La pietra della roccia rappresentava la semplicità della natura ed il velo la parte caratterizzante della divisa delle Crocerossine. Tuttavia - prosegue Marcello - stante la necessità della realizzazione della nuova scuola Montessori inaugurata a settembre 2020 con un progetto cofinanziato dal MIUR , il luogo prescelto fu proprio quello del Parco delle Crocerossine di via Cuneo. Pur confidando nella bontà dell’opera scolastica, ritengo che il parco delle Crocerossine andava ripristinato, come anche concordato, nelle immediate vicinanze del luogo preesistente ed il “ Cippo ” non andava scaraventato ad un angolo del cantiere, oggi diventato area giochi della scuola con il rischio che qualche alunno vi finisca contro".

Marcello chiede dunque di “collocare il “ Nuovo Parco delle Crocerossine nell’area Verde tra via Cuneo e via Flavia Casadei  e di provvedere al recupero del Cippo con sua eventuale “ Restitutio ad integrum” considerato l’abbandono subito da parte dei tecnici e delle maestranze del cantiere penando infine anche di provvedere alla realizzazione di un suo nuovo basamento e collocazione in sede".