Per info e segnalazioni:
geronimo it incontro-con-francesco-piccolo-in-occasione-della-pubblicazione-del-suo-nuovo-libro-A38304 003 Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Cultura 11:45 | 07/03/2023 - Rimini

Incontro con Francesco Piccolo in occasione della pubblicazione del suo nuovo libro

Sarà la leggendaria sala dove Fellini scoprì il cinema ad ospitare Francesco Piccolo per la presentazione del suo nuovo libro "La bella confusione", di Einaudi editore. L'autore dialogherà con Laura Paolucci. Venerdì 10 marzo (ore 18) al Cinema Fulgor, lo scrittore, guardando dietro le quinte, farà rivivere lo spirito irripetibile di un’epoca. Un racconto unico sulla forza del genio e su quella del destino.

Francesco Piccolo
La bella confusione

La storia del cinema non è poi così diversa dalla vita: apparentemente lineare, ma costellata di incontri fortuiti, appuntamenti rincorsi o mancati, decisioni prese all’ultimo minuto e imprevedibili coincidenze. Fatalità cruciali che permettono a un’opera di venire alla luce, con le precise caratteristiche che poi tutti ricorderanno. La scelta di un’attrice, la luce sul set, le vicissitudini sentimentali del regista o di un comprimario – così come i tagli nel budget o una scena cambiata all’improvviso – possono scrivere a modo loro una pagina del genio universale.

Il 1963 è stato l’anno di Fellini e di Visconti. Un anno decisivo per il cinema italiano, che ha visto la nascita di Otto e mezzo e Il Gattopardo. Ma prima di diventare i capolavori che ben sappiamo erano due incredibili scommesse, nonché il campo di battaglia tra due artisti rivali e profondamente diversi: mentre Claudia Cardinale cambiava il colore dei capelli secondo il capriccio di chi la dirigeva, l’intero contesto culturale italiano si stava preparando a sposare l’una o l’altra visione del cinema e del mondo.

Ecco cos’è La bella confusione: inseguendo come un detective le figure e gli episodi che hanno fatto la Storia, Francesco Piccolo ha setacciato lettere, filmati, appunti e diari, interviste, pettegolezzi, testimonianze. Perché in questo romanzo diverso da qualsiasi altro romanzo i personaggi si chiamano Marcello Mastroianni, Ennio Flaiano, Sandra Milo, Tomasi di Lampedusa, Camilla Cederna, Suso Cecchi d’Amico, Burt Lancaster e Pier Paolo Pasolini.

Muovendosi tra il mito e l’aneddoto, la voce inconfondibile dell’autore di Il desiderio di essere come tutti risveglia milioni di ricordi e ci regala la luce perduta di un’epoca. Un documentario fatto di parole: la potenza dell’arte, i segreti del cinema, i duelli di un’Italia che non sapremmo più immaginare.

Francesco Piccolo (1964) è scrittore e sceneggiatore. I suoi ultimi libri pubblicati da Einaudi sono: Il desiderio di essere come tutti (Premio Strega 2014), L’animale che mi porto dentro e la trilogia dei Momenti trascurabili. Ha firmato, tra le altre, sceneggiature per Paolo Virzí, Francesca Archibugi, Nanni Moretti, Marco Bellocchio, Daniele Luchetti, Silvio Soldini, e anche le serie tv L’amica geniale e La vita bugiarda degli adulti. Collabora con «la Repubblica».

RIMINI

venerdì 10 marzo, ore 18

Cinema Fulgor

corso d’Augusto, 162