Per info e segnalazioni:
Per info e segnalazioni:
Max 13° Domenica 15 Dicembre 2019
Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Politica 13:29 | 22/11/2019 - Rimini

Dopo gli addii di Ravaioli e Bellucci, il Pd mastica amaro

Il Pd perde i pezzi. Dopo la dipartita di Matteo Renzi, gli effetti cominciano a sentirsi anche a livello locale. Un'emorragia di iscritti che sembra destinata a proseguire dopo gli addii dell'ex sindaco di Rimini Alberto Ravaioli e quello più recente di Giorgia Bellucci (nella foto).

"Sono sorpreso e francamente anche un po' amareggiato - scrive il segretario provinciale Filippo Sacchetti in merito all'autoesclusione di quest'ultima - Sorpreso anche per le recenti dichiarazioni di Giorgia di lealtà al Pd e amareggiato perché il Partito democratico di rimini su lei aveva investito in termini di responsabilità e visibilità.  Detto questo non posso che augurare a Giorgia Bellucci e a tutti coloro che hanno deciso di intraprendere la strada di Italia Viva, buona fortuna per il prosieguo di un cammino che ci vedrà comunque compagni di viaggio. Il Pd sta lavorando da tempo ai contenuti, alle proposte programmatiche e alle candidature per parlare coi cittadini riminesi di fatti concreti e prospettive future. Settimane in cui tutti dovremo lavorare assiduamente tutto insieme per Stefano Bonaccini e per riconfermare alla guida della Regione Emilia Romagna quelle persone guidate dai nostri valori che la rendono un modello virtuoso sul piano nazionale e internazionale".