Per info e segnalazioni:
Per info e segnalazioni:
geronimo it borghini-aiuti-al-minimo-sindacale-e-al-festival-120mila-euro-A15439 002 Max 27° Venerdì 07 Agosto 2020
geronimo it borghini-aiuti-al-minimo-sindacale-e-al-festival-120mila-euro-A15439 003 Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Opinioni 16:13 | 09/07/2020 - Santarcangelo

Borghini: "Aiuti al minimo sindacale e al Festival 120mila euro"

"Questo è il momento del coraggio, dobbiamo tutti osare". Parole di Conte... ma chi glielo dice ai nostri amministratori che hanno in cassa oltre UN MILIONE di euro come avanzo di bilancio (la metà vincolati) e gli aiuti alla città sono il minimo sindacale? Intanto però al Festival vanno 120000 euro!
La variazione di Bilancio si traduce a grandi linee in un contenimento della tassazione: 
- uno sconto del 25% sulla quota variabile della Tassa sullo smaltimento dei Rifiuti per gli esercizi commerciali (cioè per i tre mesi di chiusura forzata durante il confinamento) € 180.000
- uno sconto del 75% sul Canone di occupazione del suolo pubblico (cioè dal Febbraio ad Ottobre) € 160.000
- In un contributo di 50.000€ per i centri estivi, che si traduce in un abbattimento delle rette pari ad una settimana per ogni bimbo iscritto
- ben 20.000 € per la sanificazione dei giochi situati nei parchi del Comune (aggiungerei, dove ci sono!)
- altri 40.000 € per la realizzazione di aule all’aperto in un paio di scuole elementari
- 30.000€ per interventi di manutenzione sulla pubblica illuminazione e 18.000€ per incrementare i passaggi di svuotamento “bidoncini” dei rifiuti presso alcuni parchi (che poco ci azzeccano con l’emergenza Covid!)
Premesso tutto ciò, a noi sembra un po’ debole lo sforzo dell’Amministrazione nel rilanciare una situazione economica locale come quella attuale: soprattutto con un avanzo di Bilancio così cospicuo, noi avremmo voluto sentire la parola Abolizione!
Abolizione della quota variabile della Ta.Ri. per gli esercizi commerciali e nelle aree produttive per l’anno 2020 ed introduzione della TARIFFA PUNTUALE, cioè la tariffa costruita in base a quanto rifiuto produce l’azienda. 
Abolizione della COSAP per l’anno in corso.
Introduzione di un aiuto per gli affitti dei negozi nel nostro “centro naturale del commercio” aggredito non solo dalle restrizioni, ma che rischia, oggi, di non ripartire a causa dell’ingresso prepotente dentro le nostre case dell’e-commerce a cui tutte le famiglie si sono rivolte per le loro necessità durante il periodo di Lock-down.
Questo è ciò che ci saremmo aspettati! Quindi, all’ottimo intervento dell’Assessore Zangoli, speriamo facciano seguito altri nuovi interventi a breve!
Barnaba Borghini consigliere comunale Un Bene in Comune